Credito destinato indirettamente a soddisfare esigenze familiari e fondo patrimoniale.

Nel caso in cui il credito per cui procede e’ solo indirettamente destinato alla soddisfazione delle esigenze familiari del debitore, il creditore può aggredire i beni costituiti da questi in fondo patrimoniale ?

Si è occupata della questione  la Corte di Cassazione con Ordinanza del 27 aprile 2020, n. 8201,  pronunciandosi in termini negativi.

La Corte ha affermato, infatti, che nel caso in cui il credito per cui si procede e’ solo indirettamente destinato alla soddisfazione delle esigenze familiari del debitore, in quanto rientra nell’attivita’ professionale da cui quest’ultimo ricava il reddito occorrente per il mantenimento della famiglia, non e’ consentita, ai sensi dell’articolo 170 c.c., la sua soddisfazione sui beni costituiti in fondo patrimoniale.

Avvocato Carmela Ruggeri – Vicenza

http://www.studioruggeri.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...